Vivere, lavorare e studiare inglese a Miami

Corrado Rizza ha ottenuto la Green Card per essere un famoso deejay e produttre musicaleCorrado Rizza in Miami

Corrado Rizza ha ottenuto la Green Card per essere un famoso deejay e produttre musicaleCorrado Rizza in Miami

corrado rizza miamiOggi abbiamo il grande onore di intervistare Corrado RIZZA, famoso deejay e produttore musicale, ha ottenuto la Green Card.  La Green Card anche detta Carta Verde o Residenza Permanente  è quel documento che da la possibilità di lavorare negli Stati Uniti senza dover richiedere il visto. Il lavoro legale per la richiesta del documento è stato affidato ad un Avvocato d’immigrazione in collaborazione con il nostro servizio di Vivere Lavorare Miami.

Artisti qiali attori, atleti, ricercatori, modelle, produttori musicali… che hanno ricevuto premi e riconoscimenti per la loro carriera e ai quali sono stati dedicati articoli di giornale possono mettersi in contatto con noi per avere maggiori informazioni sul visto d’artista.

Corrado si recherà a Miami durante l’estate con la famiglia e pensate ha già ricevuto la Green Card. Corrado Rizza ha prodotto vari dischi  raggiungendo i vertici delle classifiche nazionali e internazionali. Corrado ha inoltre scritto alcuni libri che sono stati pubblicati in Italia ed è anche il compositore di varie colonne sonore di film italiani. Insomma, la sua carriera artistica è stata ampiamente documentata prima di richiedere la Green Card.

Corrado Rizza con Lorenzo Jovanotti e Fiorello a Viva Radio Due 

Siamo lieti di dargli il benvenuto, sentiamo lui cosa ne pensa riguardo a vivere e lavorare a Miami

Nonostante tu sia un famoso deejay e un noto produttore musicale in Italia, hai scelto di richiedere la Carta Verde e trasferirti a Miami, perché? Corrado: Ho scelto Miami perché secondo me rappresenta il punto d’incontro di varie culture e per usufruire della bellezza di un presidio caraibico in territorio americano dove ancora esistono delle “regole” e la parola “arte” conserva un suo significato e valore…cosa che ormai in Italia non esiste da tempo…

  • Ti metterai a lavorare nel campo della musica quando sarai a Miami? Corrado: Assolutamente si!
  • Cosa significa per te avere la Green Card e iniziare una vita nuova con la tua famiglia a Miami? Corrado: Sicuramente una grossa carica di energia in un momento storico assai deprimente!
  • Miami è ancora una città “avanti” dal punto di vista della musica? Corrado: Forse una delle città più attive dal punto di vista musicale in USA ma sicuramente del mondo!
  • Parli inglese perfettamente oppure te la cavi? Corrado: Ho avuto la fortuna di studiare l’inglese e di praticarlo viaggiando e lavorando con molti artisti e produttori stranieri!
  • Perché hai scelto Miami? Corrado: Perché rappresentava un luogo internazionale ma con un impatto meno duro per una famiglia che ha deciso di cambiare paese!
  • Consiglieresti agli italiani di partecipare alla lotteria della Green Card oppure credi che richiedere il Visto di lavoro sia sufficiente? Corrado: Le lotterie possono funzionare, ma credo che sia giusto valutare le proprie capacità ed eventuali possibilità lavorative, motivo principale per il trasferimento in USA dove non si può stare se non si ha una posizione legale!
  • Conosci qualcuno che ha vinto la lotteria della Green Card? Corrado: Si un mio amico che adesso gestisce un ristorante di successo proprio a Miami!
  • Quest’estate suonerai in Italia prima di raggiungere Miami? Corrado: Sto ancora facendo serate in Italia ma già mi sto organizzando per fare qualcosa a SOBE!
  • Quanto pensi che rimarrai a Miami? Corrado: Non è la prima volta che cambio stile di vita…non mi pongo mai dei limiti, l’importante è muoversi bene e la Green Card è stata determinante per la mia scelta!
  • E’ caro il mercato immobiliare a Miami rispetto all’Italia? Corrado: No anzi è molto conveniente considerando anche il cambio attuale euro/dollaro!
  • E’ stato difficile trovare la scuola per tuo figlio? Corrado: Molto semplice!
  • Dove vivevi quando eri in Italia? Corrado: Roma!
  • Cosa ti piace fare nel tempo libero? Corrado: Nuoto, faccio foto e video e amo collezionare oggetti e foto vintage!
  • Cosa vorresti dire alle persone che leggono la tua intervista e hanno anche loro voglia di partire e mettersi in gioco? Consigli di partire o lasciar perdere? Corrado: Provare…e andare come diceva qualcuno dove ti porta il cuore..!
  • Hai già vissuto all’estero? Corrado: Si anche se per brevi periodi a NY, poi in Africa e Portogallo!
  • Il mondo della musica è affascinante e molti giovani sognano di diventare famosi, che consiglio vuoi dare ai giovani che ti stanno leggendo? Corrado: Di crearsi delle basi solide dal punto di vista della conoscenza musicale e oggi più che mai della tecnica legata alla conoscenza dei computer e dei programmi, senza dimenticare che la benzina per andare avanti è la passione!
  • A Miami le scuole sono dotate di assistenza per studenti che non parlano l’inglese. Tuo figlio parla l’inglese? Corrado: Mio figlio già frequenta in Italia una scuola americana ma mi è stato garantito che ci sarà molta elasticità se ancora non parla benissimo l’inglese e poi Miami è una città molto latina!
  • Cosa provi adesso che stai per trasferiti a Miami, sei contento o ti senti anche spaventato? Corrado: La paura c’è sempre ma questo mi succede sempre quando faccio qualcosa di nuovo!
  • Pensi di tornare spesso in Italia? Corrado: Si certo ho ancora interessi e tanti amici!
  • A Miami Beach girerai in macchina, motorino o bicicletta? Corrado: Spero il più possibile in bicicletta e a piedi!
  • Quando pensi a Miami, qual’è la prima cosa che ti viene in mente? Corrado: La prima cosa che mi viene in mente è il fatto che a Miami ho visto funzionare i servizi cosa che reputo normale in una società civile…mi viene da dire con un po’ di polemica che noi in Italia abbiamo tanta civiltà in senso di storia ma poca educazione civica…see you soon!!!!!

Il libro di Corrado Rizza al tg1

Intervista rilasciata a Vivere Lavorare Miami

 

4 commenti

  1. salve mi chiamo raffaele avevo una impresa edile ma qui in italia non si puo piu vivere lavori e non ti pagano alla fine o dovuto chiudere l’impresa e il mio secondo lavoro e da DJ VOLEVO CHIEDERVI SE CE POSSIBILITA DI ANDARE A VIVERE A MIAMI E LAVORARE DA DJ VORREI ANDARMENE DL’ITALIA NON SI PUO PIU VIVERE SPERO CHE QUESTO MESSAGGIO LO POSSA LEGGERE UN ANGELO CHE POSSA AIUTARMI IN QUESTO PERIODO TRISTE DELLA MIA VITA GRAZIE A TUTTI CORDIALI SALUTI.

    View Comment
  2. Salve sono alla ricerca di un lavoro a Miami come Dj ,se non si riesce cualunque
    cosa pizzaiolo barman….. Vorrei trasferirmi il piu presto amo Miami ….fatemi sapere.
    Io in Italia avevo un impresa di costruzioni per 18 anni poi ho dovuto chiudere x la crisi …

    View Comment
  3. Vai Corrado sei forte!!!!!

    View Comment
  4. sono un dj in Italia e voglio valutare l’opportunità di ottenere un visto oppure la green card..vi contatterò presto sulla e-mail..grazie. Claudio R.

    View Comment

Scrivi un commento

Disclaimer

I testi del sito contengono informazioni generiche e non sostituiscono in alcun modo l’ausilio di un avvocato. Si consiglia di rivolgersi ad un professionista per ulteriori informazioni ed assistenza.

Pubblcità

Contatti

Servizio Clienti
eMail
Chat
Pubblicità
VLMiami
Clicca qui
Entra
info@viverelavoraremiami
Customer Service
USA Mobile:
Email:

Commenti recenti

Vai alla barra degli strumenti