Vivere, lavorare e studiare inglese a Miami

Davide Murdocca lavora a Miami Beach ed è un esperto di compravendita immobiliare. Nel passato si occupava di importazione e distribuzione di orologiDavide Murdocca works in Miami Beach

Davide Murdocca lavora a Miami Beach ed è un esperto di compravendita immobiliare. Nel passato si occupava di importazione e distribuzione di orologiDavide Murdocca works in Miami Beach

Davide Murdocca lavora a Miami Beach ed è un esperto di compravendita immobiliare. Ha iniziato la sua avventura a Miami occupandosi di importazione e distribuzione di orologi. Vive a South Beach dove si è trasferito quasi per gioco molti anni fa. Ricordo ancora quando mi raccontava la sua storia e i motivi che lo spinsero a vivere e lavorare a Miami. Oggi glielo chiedo di nuovo perché possa essere di esempio a tutti i giovani e meno giovani che pensano e ripensano a come fare per trasferirsi a Miami Beach per vivere e lavorare. Le persone interessate a saperne di più su come iniziare la propria attività di importazione e distribuzione di qualsiasi articolo possono mettersi in contatto per ricevere maggiori informazioni al nostro indirizzo email info@viverelavoraremiami.com.

Caro Davide, ancora una volta parliamo di business e della tua attività di vendita di orologi. Sappiamo che oggi non ti occupi più di questo settore e sei diventato un esperto di compravendita immobiliare. Vogliamo raccontare la tua attività nel commercio perche sappiamo che ci sono molti italiani interessati a ripercorrere i tuoi passi.

Raccontaci come hai iniziato il tuo lavoro a Miami? Davide: Ciao, appena mi sono diplomato ho lavorato per sette anni in Italia, e nel tempo libero compravo e vendevo orologi alle fiere o ad amici. Un giorno decisi di far diventare la mia passione un lavoro e iniziai a girare il mondo comprando orologi per poi rivenderli in Italia o America. Dal 1997, stufo di soggiornare in albergo a Miami, ho preso un appartamento in affitto dove trascorrevo i mie periodi di lavoro che potevano durare solo un weekend oppure alcuni mesi. Nel 2002 conobbi Monica, che poi divenne mia moglie, e a fine Novembre 2002 venni a Miami per 10 giorni per festeggiare il compleanno della mia fidanzata. Da quel momento non sono più tornato in Italia. Prima di effettuare questo viaggio, mi feci consigliare dal mio migliore amico, Umberto, quale marca di orologi potesse avere il maggior potenziale in un posto come Miami. Questa marca di orologi che avevo scovato da un mio cliente a Bergamo era ancora sconosciuta in Italia e all’estero. Da quel giorno iniziò la mia carriera di importazione e distribuzione. Umberto diventò mio socio per circa sei anni. Ora Umberto vive anche lui a Miami Beach e opera nello stesso settore.

Mi piace molto il settore dell’Import & Export e faccio ancora tesoro dei tuoi consigli quando parlo con imprenditori interessati al commercio in Florida. Hai una vasta esperienza nel commercio di orologi a Miami e in America in generale. Sei un intenditore di Import & Export a livello internazionale e conosci la politica d’esportazione dalla Cina. Qual’è il tuo segreto? Davide: Senza essere presuntuoso penso di essere un pioniere di nuovi mercati. Andai in Cina nel 1996, la scorsa settimana ho incontrato a New York persone interessate a fare del business in India. Non mi spaventano le distanze né tanto meno i business nuovi. Il segreto degli affari è nel saper approfittare di nuove opportunità di business da esportare nei paesi che hanno bisogno di quel prodotto. È importante essere attenti alle novità!

Ci sono altri italiani che lavorano nel commercio di orologi a Miami? Davide: Si, uno in particolare che è considerato un Guru, soprattuto in orologi d’epoca!

Sei contento di vivere a Miami oppure stai pensando di ritornare a vivere in Italia? Davide: Non sono contento, ma contentissimo. Ho visto il nostro paese cambiare molti anni fa (in peggio) e mi ha rattristito molto! Vedo che in Italia non ci sono molte opportunità lavorative. Penso che l’Italia sia il paese più bello al mondo dal punto di vista turistico, ma a Milano non riuscirei più a vivere.

Ti occupavi dello stesso mestiere quando eri in Italia? Davide: Si, compra/vendita.

È difficile fare richiesta del visto di lavoro per quanto riguarda il settore dell’Import & Export? Davide: Per me è stato facile perché ho fatto la richiesta del visto prima dell’attentato del 2001. Prima era molto più facile e vi erano requisiti diversi. Nel 1999, prima dell’11 settembre, era più facile avere i visti e ottenni un visto B1/B2 per 10 anni, poi ottenni Green Card e cittadinanza Americana.

Quando hai richiesto il tuo primo visto ti sei rivolto ad uno studio legale italiano o americano oppure non ti sei fatto assistere da nessuno? Davide: Mi sono rivolto direttamente all’ambasciata Americana di Milano!

Raccomanderesti agli italiani di iscriversi alla lotteria della Green Card ufficiale del Dipartimento Americano? Conosci qualcuno che l’ha vinta? Davide: Si. Conosco tre persone che l’hanno vinta di cui due anno rinunciato.

Parli bene l’inglese o preferisci lo spagnolo? Davide: Hai delle domande di riserva?

Lavori anche il sabato e la domenica? Davide: Si, quasi sempre anche se solo per un paio d’ore.

So che ti piace molto correre e partecipi anche a delle gare molto interessanti che si svolgono a Miami. Quale è la competizione che più ti piace? Davide: Dal 2006 competo in gare di triathlon. Ho iniziato con la distanza sprint e nel 2009 ho completato Ironman Brasil, nel 2010 Ironman Arizona, nel 2011 la New York Marathon e una trentina tra Half Ironman e Half Marathon!

Vivere all’estero non è facile e ci sono molte prove difficili da superare. Potresti dirci quali sono le difficoltà di vivere a Miami? Davide: Miami è una città che offre tutto, molto di più di quel che può offrire una città italiana. La cosa più difficile è l’amicizia che è molto diversa da come la viviamo noi in Italia.

Quali sono secondo te gli aspetti negativi della città di Miami? Davide: Se devo sceglierne una al volo, pochissime vacanze.

Lancia un messaggio a chi ti sta leggendo. Per esempio, se un commerciante di orologi in Italia volesse trasferirsi a Miami e fare quello che hai fatto te, cosa gli diresti? Davide: Metti insieme tutti i tuoi risparmi e apriti un ufficio a Miami, al Seybold Building!

Ogni quanto torni in Italia? Ogni mese/mese e mezzo!

Se volessi espandere il tuo business, di cosa avresti bisogno? Davide: Tanti soldi!

Guidi la macchina per andare a lavoro? Davide: No, vado a lavoro in Vespa visto che c’è il sole tutto l’anno!

Se avessi bisogno di assumere un italiano nella tua compagnia quali sono i requisiti che dovrebbe avere? Davide: Conoscere l’inglese e lo spagnolo, e ovviamente tanta voglia di imparare e lavorare!

Vai spesso a cena fuori? Davide: Si!

Qual’è il tuo ristorante preferito di Miami Beach? Davide: Ce ne sono parecchi, dipende dal tipo di cucina!

Miami è una città internazionale. Ti trovi bene a vivere con persone di nazionalità differente dalla tua? Qual’è la cultura internazionale con la quale sei più a contatto durante il tuo lavoro? Davide: La cultura ebraica.

Hai dei nuovi amici a Miami oppure credi che i tuoi amici dell’infanzia siano insostituibili? Davide: Sicuramente gli amici italiani sono insostituibili, ma come detto prima il mio miglior amico vive a Miami! Comunque ho dei nuovo amici internazionali che ho conosciuto qui.

Cosa vuoi dire agli italiani? Davide: Se hai dai 20 ai 40 anni di età, molla tutto e vieni a vivere a Miami, l’America è ancora il paese delle opportunità!

Intervista rilasciata a Vivere Lavorare Miami Nome e Cognome: Davide Murdocca   Tipo di Visto: Cittadino Americano Posizione Lavorativa: Imprenditore Settore Professionale: Immobiliare Precedente Lavoro: Compra-Vendita Orologi Titolo di Studio: Perito Informatico Da quanto vivi a Miami: 10 anni + 8 anni tra Italia e Miami

 

7 commenti

  1. Ciao mi chiamò Umberto..innanzitutto complimenti per il coraggio..secondo me molto parte da quello..sono un orologiaio e mi occupo anche della vendita di tutto ciò che si trova in una gioielleria-orologeria. Con la tua esperienza pensi che questo tipo di lavoro potrebbe essere richiesto e successivamente e’ consigliato aprire un laboratorio? Serie molto grato di un tuo consiglio . Ho 37 anni è questo lavoro lo faccio da 24 anni ero molto piccolo quindi ho una buona esperienza .Grazie

    View Comment
  2. Buongiorno Davide,
    complimenti per la tua esperienza e la tua vita! il mio desiderio più grande è quello di trasferirmi quanto prima a Miami Beach, che ho già avuto modo di conoscere e l’ho trovata molto bella.
    Da anni conosco (conoscenza trasmessami dalla mia povera nonna) il modo per eliminare definitivamente i peli superflui dal corpo con un unico trattamento, compreso il viso. Il composto ce lo fornisce la natura, ma tutti continuano a farsi cerette ed elettrodepilazioni pseudo definitive e alquanto dolorose. La mia volontà è quella di poter commercializzare il prodotto, ma dagli Stati uniti, perchè potrei avere maggiori opportunità di business. Non sono un chimico, ma immagino che per poter imbarattolare qualcosa di organico sia necessario testarlo in laboratorio, ecc. ecc.. Ma da dove potrei cominciare? Grazie già da ora se vorrai rispondermi, ogni tua informazione sarà per me preziosa.
    P.S. avevo anche pensato di contattare direttamente un’azienda di cosmesi, ma temo che abbiano le stesse procedure di quelle italiane.

    View Comment
  3. Sto pensando da tempo di produrre e vendere gioielli all’estero. Pensi che sia una buona idea? Io sono un orafo ma con la crisi che c’è qui in Italia, non si vede via d’uscita, mentre fuori l’Italian Style credo sia valutata molto bene. Puoi darmi consigli? Grazie, V.

    View Comment
    • Leo

      Ciao Vincenzo e grazie per il commento. Abbiamo avuto altre esperienze con persone dello stesso settore. Ovviamente ogni volta che si vuole introdurre un prodotto in un nuovo mercato, il successo dipende da vari fattori, non ultimo la qualità del prodotto paragonato con quello che esiste già. Il servizio al cliente di Vivere Lavorare Miami offre supporto a chi come te è interessato a trasferirsi a Miami. Servizio al Cliente di Vivere Lavorare Miami

      View Comment
    • Leo

      Fissiamo una “conference” call su skype

      Parliamo del tuo progetto. Come ben sai facciamo consulenza a pagamento. La prima “conference” e’ gratuita e ti elenchero’ le cose che possiamo fare te e il tuo progetto. L’idea e’ buona ma devi adattarla al mercato Americano/Latino di Miami.

      View Comment
  4. Ciao complimenti per la tua esperienza credi che possano servere dentisti?

    View Comment
  5. Non lo avrei mai detto ..mi farò presto vivo per una consulenza..grazie per la preziosa testimonianza..hai tutta la mia stima, Barnaba da Milano

    View Comment

Scrivi un commento

Disclaimer

I testi del sito contengono informazioni generiche e non sostituiscono in alcun modo l’ausilio di un avvocato. Si consiglia di rivolgersi ad un professionista per ulteriori informazioni ed assistenza.

Pubblcità

Contatti

Servizio Clienti
eMail
Chat
Pubblicità
VLMiami
Clicca qui
Entra
info@viverelavoraremiami
Customer Service
USA Mobile:
Email:

Commenti recenti

Vai alla barra degli strumenti