Vivere, lavorare e studiare inglese a Miami

I Miami Heat Vincono ancora e sono a un passo dal Titolo NBA 2012

I Miami Heat Vincono ancora e sono a un passo dal Titolo NBA 2012

I Miami Heat battono i Thunder e sono a un passo dal titolo NBA 2012Con un altro successo deciso nell’ultimo minuto, i Miami Heat sono a un passo dal titolo di campione NBA 2012. La vittoria 104-98 sugli Oklahoma City Thunder dà a Miami il vantaggio di 3-1 nella serie, e il conforto statistico che nessuna squadra sia mai riuscita a rimontare questo svantaggio nella storia dell’NBA. La differenza tra le due squadre è veramente minima, e come sempre la gara è stata decisa da poche azioni che gli Heat hanno giocato al meglio.

Anche dopo essere stati in svantaggio di 17 punti nel primo tempo, i giocatori di Miami non si sono persi d’animo ed hanno sempre risposto colpo su colpo ai Thunder, trovando sempre un giocatore che ha fatto la decisione giusta mentre come squadra non sono mai sembrati presi dal panico o fuori controllo. Dall’altro lato invece, i Thunder non sembrano riuscire a convertire quelle 3/4 opportunità o situazioni che si presentano in una partita e che possono indirizzarla da un lato o dall’altro.

Tutta la partita si è svolta con un’intensità e dei ritmi incredibili, con entrambe le squadre che sapevano dell’importanza di questa gara. Per gli Heat c’è stata un’altra grande partita del solito LeBron James, che ha chiuso con 26 punti, 9 rimbalzi e 12 assist. Purtroppo non ha potuto prendere parte agli ultimi minuti perché colpito da crampi che non gli permettevano praticamente di muoversi. Dopo qualche minuto di panico tutti i tifosi di Miami hanno tirato un sospiro di sollievo vedendo che non era niente di grave. Con LeBron, gli Heat hanno avuto buonissime partite da Dwyane Wade e Mario Chalmers, 25 punti a testa. E nel finale, anche senza LeBron, sono stati gli Heat a fare qualche giocata in più. Anche se limitato, LeBron ha continuato nei suoi playoffs da MVP con 26 punti, 9 rimbalzi e 12 assist, con Dwyane Wade e Mario Chalmers che hanno aggiunto 25 punti a testa.

Oklahoma City ha sprecato una delle migliori prestazioni in finale NBA di un playmaker, con Russell Westbrook che ha messo a referto 43 punti, 7 rimbalzi e 5 assist, e una partita sempre all’attacco. Kevin Durant ha segnato 28 punti ma ai Thunder comunque è mancato il contributo di un terzo giocatore, visto che James Harden continua a faticare in queste finali, e anche ieri non è andato oltre 8 punti con 2/10 dal campo e molto tiri facili sbagliati che potevano cambiare il risultato.

I Thunder sono quindi con le spalle al muro, e gli Heat possono chiudere da campioni questa durissima stagione con una vittoria nella prossima partita in casa. Durant assicura che i suoi non molleranno e faranno di tutto per tornare a Oklahoma City sotto 3-2. Per LeBron invece potrebbe essere il coronamento di una delle migliori stagioni di sempre dopo aver inseguito il titolo per 9 anni. L’appuntamento con gara 5 è per giovedì notte da Miami.

I Miami Heat battono i Thunder e sono a un passo dal titolo NBA 2012Con un altro successo deciso nell’ultimo minuto, i Miami Heat sono a un passo dal titolo di campione NBA 2012. La vittoria 104-98 sugli Oklahoma City Thunder dà a Miami il vantaggio di 3-1 nella serie, e il conforto statistico che nessuna squadra sia mai riuscita a rimontare questo svantaggio nella storia dell’NBA. La differenza tra le due squadre è veramente minima, e come sempre la gara è stata decisa da poche azioni che gli Heat hanno giocato al meglio.

Anche dopo essere stati in svantaggio di 17 punti nel primo tempo, i giocatori di Miami non si sono persi d’animo ed hanno sempre risposto colpo su colpo ai Thunder, trovando sempre un giocatore che ha fatto la decisione giusta mentre come squadra non sono mai sembrati presi dal panico o fuori controllo. Dall’altro lato invece, i Thunder non sembrano riuscire a convertire quelle 3/4 opportunità o situazioni che si presentano in una partita e che possono indirizzarla da un lato o dall’altro.

Tutta la partita si è svolta con un’intensità e dei ritmi incredibili, con entrambe le squadre che sapevano dell’importanza di questa gara. Per gli Heat c’è stata un’altra grande partita del solito LeBron James, che ha chiuso con 26 punti, 9 rimbalzi e 12 assist. Purtroppo non ha potuto prendere parte agli ultimi minuti perché colpito da crampi che non gli permettevano praticamente di muoversi. Dopo qualche minuto di panico tutti i tifosi di Miami hanno tirato un sospiro di sollievo vedendo che non era niente di grave. Con LeBron, gli Heat hanno avuto buonissime partite da Dwyane Wade e Mario Chalmers, 25 punti a testa. E nel finale, anche senza LeBron, sono stati gli Heat a fare qualche giocata in più. Anche se limitato, LeBron ha continuato nei suoi playoffs da MVP con 26 punti, 9 rimbalzi e 12 assist, con Dwyane Wade e Mario Chalmers che hanno aggiunto 25 punti a testa.

Oklahoma City ha sprecato una delle migliori prestazioni in finale NBA di un playmaker, con Russell Westbrook che ha messo a referto 43 punti, 7 rimbalzi e 5 assist, e una partita sempre all’attacco. Kevin Durant ha segnato 28 punti ma ai Thunder comunque è mancato il contributo di un terzo giocatore, visto che James Harden continua a faticare in queste finali, e anche ieri non è andato oltre 8 punti con 2/10 dal campo e molto tiri facili sbagliati che potevano cambiare il risultato.

I Thunder sono quindi con le spalle al muro, e gli Heat possono chiudere da campioni questa durissima stagione con una vittoria nella prossima partita in casa. Durant assicura che i suoi non molleranno e faranno di tutto per tornare a Oklahoma City sotto 3-2. Per LeBron invece potrebbe essere il coronamento di una delle migliori stagioni di sempre dopo aver inseguito il titolo per 9 anni. L’appuntamento con gara 5 è per giovedì notte da Miami.

Scrivi un commento

Disclaimer

I testi del sito contengono informazioni generiche e non sostituiscono in alcun modo l’ausilio di un avvocato. Si consiglia di rivolgersi ad un professionista per ulteriori informazioni ed assistenza.

Pubblcità

Contatti

Servizio Clienti
eMail
Chat
Pubblicità
VLMiami
Clicca qui
Entra
info@viverelavoraremiami
Customer Service
USA Mobile:
Email:

Commenti recenti

Vai alla barra degli strumenti