Vivere, lavorare e studiare inglese a Miami

Informazioni per Lavorare a Miami

Informazioni per Lavorare a Miami

Le informazioni per lavorare a Miami sono tante ma le tre cose fondamentali da sapere sono: essere in possesso di un buon curriculum vitae scritto in inglese, armarsi di buona pazienza e capire in che modo si può rendere la propria ricerca una vera sfida e non una perdita di tempo.

È necessario sapere che le possibilità di trovare un datore di lavoro disposto ad assumere e fare richiesta per il visto con permesso di lavoro ci sono e sono davvero tante.

Il candidato, per lavorare a Miami, ha il compito di contattare i potenziali datori di lavoro (sponsor) attraverso più “canali” possibili, quindi attraverso l’invio di e-mail, presentandosi con il porta a porta, navigando sui motori di ricerca on-line, andando a visitare le agenzie interinali locali e cercando di far crescere il proprio network. È quindi necessario contattare più compagnie possibili e utilizzare tutte le strategie a disposizione. Non importa quante esse siano, l’importante è dimostrare tenacia e voglia di diventare parte di quel “team”.

Le e-mail devono essere professionali, brevi e concise. Devono contenere uno o due allegati al massimo uno dei quali è il curriculum vitae. La presentazione porta a porta è sempre valida perché da modo di presentarsi subito di persona e di dimostrare la propria volontà di lavorare. Le agenzie di reclutamento sono numerose a Miami e sono specializzate per settori. Ci sono quelle che trattano solo il settore “legale”, “medico”, “edilizio”, “pulizie”, “amministrativo”, ingegneristico”, “contabile”, etc..Il network è alla base del 75% dei lavori. Il network è un motore potentissimo per procurare le informazioni che si cercano. Parlando con persone riguardo la propria necessità di cercare lavoro, i propri obiettivi e la propria esperienza si possono aprire nuove strade e possibilità. Se mai si comunica il bisogno di cercare lavoro sarà molto difficile realizzare il proprio obiettivo. Infine i motori di ricerca on-line sono strumenti potentissimi per la divulgazione rapida di informazioni. Se si sanno usare e ci si impegna a contattare centinaia e centinaia di compagnie allora sarà automatico avere delle risposte da parte di potenziali datori di lavoro. I motori di ricerca sono tanti e sono al servizio dell’utente. Una delle cose da fare è quella di inserire informazioni dettagliate e sincere per migliorare i risultati desiderati.


Per quanto riguarda i documenti per lavorare a Miami, possiamo sicuramente dirvi che è molto più facile chiedere di essere assunti quando si ha la residenza permanente (Green Card = Carta Verde). È per questo che è molto importante tentare la fortuna e partecipare alla Lotteria annuale della Green Card.
La Green Card è quel documento che permette di vivere e lavorare in America senza dover far richiesta di visto di lavoro. Quando si ha già la Green Card, il datore è molto più propenso ad assumere. È comprensibile il fatto che una compagnia preferisca assumere un italiano in possesso già di Green Card piuttosto che un italiano al quale fare il visto. Data la velocità con la quale si passa da un lavoro all’altro in America, i datori preferiscono non investire sul primo candidato che bussa alla porta.

Quando ci si presenta al datore di lavoro bisogna davvero essere convincenti. È necessario attirare l’attenzione di chi ci sta davanti. La prima cosa da fare è quella di evidenziare tutte le caratteristiche del proprio curriculum inerenti al potenziale datore di lavoro. Il datore di lavoro che leggerà il curriculum vuole vedere se il candidato ha esperienza di lavoro o di studio nel suo settore. Il colpo d’occhio è importante perché chi legge il curriculum sarà interessato a conoscere le esperienze lavorative passate per capire le qualifiche e le abilità del candidato.

Quando si prepara il CV si deve fare attenzione ad alcuni particolari. Per esempio, bisogna evidenziare il nome della compagnia presso la quale si ha lavorato, la posizione lavorativa e gli anni d’impiego. Per evidenziare un’informazione si puo scegliere di usare i caratteri grandi, il neretto o le virgolette. Un buon formato è quello di usare i caratteri grandi per il tipo di posizione ricoperta e usare il neretto solo per le informazioni che si vogliono evidenziare in maniera particolare.

Il curriculum è alla base della ricerca del lavoro. Quando si lasciano i propri contatti ad una compagnia lo si fa tramite e-mail, porta a porta, network, on-line e si lascia sempre il proprio curriculum nello spazio appropriato come una casella di posta elettronica, banca dati, schedario, etc..Molti ragazzi si rivolgono ai ristoranti, camera di commercio, negozi, uffici immobiliari, pizzerie, studi legali, case farmaceutiche, etc. etc. Ma dove vi rivolgereste? Avete già un curriculum? Conoscete le normative sui visti? Quali sono le vostre specialità?

Parlando di alcuni esempi pratici, cercare e trovare lavoro utilizzando la tecnica del porta a porta è possibile. Ad esempio molte persone si rivolgono ai ristoranti per sapere se hanno bisogno di uno chef o di un manager. Queste due posizioni lavorative sono molto ricercate a Miami nel campo dell’”Hospitality” e “Food and Beverage”. Il datore di lavoro disposto ad assumere non esiterebbe a fare la richiesta di visto ad un candidato con esperienza di settore e con le qualifiche adatte. La caratteristica di avere esperienza e titoli di studio “aiuta” sopratutto per la richiesta del visto di lavoro. Infatti quando si effettuano le richieste di visto presso il Dipartimento di Stato è necessario, tra i vari requisiti, documentare l’esperienza o i titoli  del candidato.

Sono molti i casi di porta a porta presso gli uffici. Giovani e meno giovani, italiani e non, si recano ogni giorno in un edificio diverso per bussare alla porta dei vari business e lasciare il curriculum con i propri contatti.

Altri ragazzi e ragazze inviano un’e-mail alle compagnie italo-americane della Florida. Ci sono casi in cui si conoscono già le compagnie alle quali inviare il proprio curriculum. Altre volte si cerca in internet le compagnie italo-americane per poter interagire con il responsabile delle risorse umane, sperando che sia italiano. Oppure ci si iscrive a siti specializzati come CareerBuilder.com inviando con un click il proprio CV a decine di compagnie ogni giorno.

È ovvia la difficoltà degli italiani a cercare lavoro a Miami quando non si conosce bene il sistema. Per esempio vi sono alcune compagnie Americane di comunicazione che sono dei veri e propri colossi e gestiscono numerose altre compagnie. Questi colossi (wpp.com; Omnicom Group; Weber Shandwick) espongono nel sito internet il profilo delle loro compagnie “satellite” e comunicano ufficialmente se vi sono posizioni disponibili e in quale dipartimento, città, stato, etc…

Molti italiani scrivono quotidianamente al Consolato e alla Camera di Commercio di Miami chiedendo lavoro ma senza esito positivo. A tal proposito vi comunichiamo che non si può pretendere di essere assunti dopo aver inviato una richiesta di informazione o per aver inviato un’e-mail con allegato il CV e basta. Ripetiamo che le e-mail devono essere specifiche e contenere in allegato il CV e lettera di presentazione. Cosa vuol dire? Innazitutto le e-mail devono contenere un breve testo ma sopratutto devono essere indirizzate ad una compagnia che si occupa del vostro stesso settore. Quando si cerca lavoro si deve fare attenzione ad attrarre l’interesse di chi vi stà davanti. Per esempio dovete inviare la vostra e-mail, con curriculum e lettera di presentazione ad un negozio di abbigliamento se avete il CV scritto per quel tipo di mestiere. Inviate l’e-mail ad un ristorante se nel CV avete esposto le vostre esperienze e qualifiche nel settore della ristorazione. Inviate l’e-mail con il curriculum specifico per un lavoro d’amministrazione ad una compagnia che abbia un ufficio amministrativo.

Per maggiori informazioni come lavorare a Miami contattate il servizio al cliente al nostro indirizzo email info@viverelavoraremiami.com.

Le informazioni per lavorare a Miami sono tante ma le tre cose fondamentali da sapere sono: essere in possesso di un buon curriculum vitae scritto in inglese, armarsi di buona pazienza e capire in che modo si può rendere la propria ricerca una vera sfida e non una perdita di tempo.

È necessario sapere che le possibilità di trovare un datore di lavoro disposto ad assumere e fare richiesta per il visto con permesso di lavoro ci sono e sono davvero tante.

Il candidato, per lavorare a Miami, ha il compito di contattare i potenziali datori di lavoro (sponsor) attraverso più “canali” possibili, quindi attraverso l’invio di e-mail, presentandosi con il porta a porta, navigando sui motori di ricerca on-line, andando a visitare le agenzie interinali locali e cercando di far crescere il proprio network. È quindi necessario contattare più compagnie possibili e utilizzare tutte le strategie a disposizione. Non importa quante esse siano, l’importante è dimostrare tenacia e voglia di diventare parte di quel “team”.

Le e-mail devono essere professionali, brevi e concise. Devono contenere uno o due allegati al massimo uno dei quali è il curriculum vitae. La presentazione porta a porta è sempre valida perché da modo di presentarsi subito di persona e di dimostrare la propria volontà di lavorare. Le agenzie di reclutamento sono numerose a Miami e sono specializzate per settori. Ci sono quelle che trattano solo il settore “legale”, “medico”, “edilizio”, “pulizie”, “amministrativo”, ingegneristico”, “contabile”, etc..Il network è alla base del 75% dei lavori. Il network è un motore potentissimo per procurare le informazioni che si cercano. Parlando con persone riguardo la propria necessità di cercare lavoro, i propri obiettivi e la propria esperienza si possono aprire nuove strade e possibilità. Se mai si comunica il bisogno di cercare lavoro sarà molto difficile realizzare il proprio obiettivo. Infine i motori di ricerca on-line sono strumenti potentissimi per la divulgazione rapida di informazioni. Se si sanno usare e ci si impegna a contattare centinaia e centinaia di compagnie allora sarà automatico avere delle risposte da parte di potenziali datori di lavoro. I motori di ricerca sono tanti e sono al servizio dell’utente. Una delle cose da fare è quella di inserire informazioni dettagliate e sincere per migliorare i risultati desiderati.

Per quanto riguarda i documenti per lavorare a Miami, possiamo sicuramente dirvi che è molto più facile chiedere di essere assunti quando si ha la residenza permanente (Green Card = Carta Verde). È per questo che è molto importante tentare la fortuna e partecipare alla Lotteria annuale della Green Card. La Green Card è quel documento che permette di vivere e lavorare in America senza dover far richiesta di visto di lavoro. Quando si ha già la Green Card, il datore è molto più propenso ad assumere. È comprensibile il fatto che una compagnia preferisca assumere un italiano in possesso già di Green Card piuttosto che un italiano al quale fare il visto. Data la velocità con la quale si passa da un lavoro all’altro in America, i datori preferiscono non investire sul primo candidato che bussa alla porta.

Quando ci si presenta al datore di lavoro bisogna davvero essere convincenti. È necessario attirare l’attenzione di chi ci sta davanti. La prima cosa da fare è quella di evidenziare tutte le caratteristiche del proprio curriculum inerenti al potenziale datore di lavoro. Il datore di lavoro che leggerà il curriculum vuole vedere se il candidato ha esperienza di lavoro o di studio nel suo settore. Il colpo d’occhio è importante perché chi legge il curriculum sarà interessato a conoscere le esperienze lavorative passate per capire le qualifiche e le abilità del candidato.

Quando si prepara il CV si deve fare attenzione ad alcuni particolari. Per esempio, bisogna evidenziare il nome della compagnia presso la quale si ha lavorato, la posizione lavorativa e gli anni d’impiego. Per evidenziare un’informazione si puo scegliere di usare i caratteri grandi, il neretto o le virgolette. Un buon formato è quello di usare i caratteri grandi per il tipo di posizione ricoperta e usare il neretto solo per le informazioni che si vogliono evidenziare in maniera particolare.

Il curriculum è alla base della ricerca del lavoro. Quando si lasciano i propri contatti ad una compagnia lo si fa tramite e-mail, porta a porta, network, on-line e si lascia sempre il proprio curriculum nello spazio appropriato come una casella di posta elettronica, banca dati, schedario, etc..Molti ragazzi si rivolgono ai ristoranti, camera di commercio, negozi, uffici immobiliari, pizzerie, studi legali, case farmaceutiche, etc. etc. Ma dove vi rivolgereste? Avete già un curriculum? Conoscete le normative sui visti? Quali sono le vostre specialità?

Parlando di alcuni esempi pratici, cercare e trovare lavoro utilizzando la tecnica del porta a porta è possibile. Ad esempio molte persone si rivolgono ai ristoranti per sapere se hanno bisogno di uno chef o di un manager. Queste due posizioni lavorative sono molto ricercate a Miami nel campo dell’”Hospitality” e “Food and Beverage”. Il datore di lavoro disposto ad assumere non esiterebbe a fare la richiesta di visto ad un candidato con esperienza di settore e con le qualifiche adatte. La caratteristica di avere esperienza e titoli di studio “aiuta” sopratutto per la richiesta del visto di lavoro. Infatti quando si effettuano le richieste di visto presso il Dipartimento di Stato è necessario, tra i vari requisiti, documentare l’esperienza o i titoli  del candidato.

Sono molti i casi di porta a porta presso gli uffici. Giovani e meno giovani, italiani e non, si recano ogni giorno in un edificio diverso per bussare alla porta dei vari business e lasciare il curriculum con i propri contatti.

Altri ragazzi e ragazze inviano un’e-mail alle compagnie italo-americane della Florida. Ci sono casi in cui si conoscono già le compagnie alle quali inviare il proprio curriculum. Altre volte si cerca in internet le compagnie italo-americane per poter interagire con il responsabile delle risorse umane, sperando che sia italiano. Oppure ci si iscrive a siti specializzati come CareerBuilder.com inviando con un click il proprio CV a decine di compagnie ogni giorno.

È ovvia la difficoltà degli italiani a cercare lavoro a Miami quando non si conosce bene il sistema. Per esempio vi sono alcune compagnie Americane di comunicazione che sono dei veri e propri colossi e gestiscono numerose altre compagnie. Questi colossi (wpp.com; Omnicom Group; Weber Shandwick) espongono nel sito internet il profilo delle loro compagnie “satellite” e comunicano ufficialmente se vi sono posizioni disponibili e in quale dipartimento, città, stato, etc…

Molti italiani scrivono quotidianamente al Consolato e alla Camera di Commercio di Miami chiedendo lavoro ma senza esito positivo. A tal proposito vi comunichiamo che non si può pretendere di essere assunti dopo aver inviato una richiesta di informazione o per aver inviato un’e-mail con allegato il CV e basta. Ripetiamo che le e-mail devono essere specifiche e contenere in allegato il CV e lettera di presentazione. Cosa vuol dire? Innazitutto le e-mail devono contenere un breve testo ma sopratutto devono essere indirizzate ad una compagnia che si occupa del vostro stesso settore. Quando si cerca lavoro si deve fare attenzione ad attrarre l’interesse di chi vi stà davanti. Per esempio dovete inviare la vostra e-mail, con curriculum e lettera di presentazione ad un negozio di abbigliamento se avete il CV scritto per quel tipo di mestiere. Inviate l’e-mail ad un ristorante se nel CV avete esposto le vostre esperienze e qualifiche nel settore della ristorazione. Inviate l’e-mail con il curriculum specifico per un lavoro d’amministrazione ad una compagnia che abbia un ufficio amministrativo.

Per maggiori informazioni come lavorare a Miami contattate il servizio al cliente al nostro indirizzo email info@viverelavoraremiami.com.

5 commenti

  1. ciao mi kiamo tommaso,vivo in italia,su un sito di annunci di lavoro sono stato dirottato ad un albergo a miami loews hotel,mi chiedono passaporto per farmi i documenti cv ecc senza chiedermi se parlo inglese,chiaramente io non parlo inglese,come e possibile,che vogliono assumermi,ora non so come comportarmi,chi mi puo dare una spiegazione,,,,grazie

    View Comment
  2. volevo sapere come si ottiene la greencard,sono italiana e vivo in spagna da 10 anni,parlo perfettamente castellano ma l inglese basico,ho sempre lavorato nella ristorazione anche come propietaria.ho una famiglia da mantenere e prima di fare il passo grande vorrei sapere sinceramente se e facile trovare lavoro a miami o vicinanze perche qui puertroppo va tutto a rotoli….grazie mille spero di ottenere risposte sincere.grazie

    View Comment
  3. Sono stata a Miami nel 2010 e ho visto molti ragazzi e ragazze italiane. Sopratutto erano in un bar della washington strada a guardare le partite. La voglia che hanno i giovani di vivere in america e’ tanta , ma ce la fanno con i documenti?
    Avete un buon studio legale al quale rivolgersi per informazioni sui documenti e lavorare a Miami?
    ciao grazie delle tante informazioni, Luisa Napoli

    View Comment
    • Leo

      Ciao Luisa,

      Devi contattare un esperto nel settore devi visti. Possiamo consigliarti alcuni studi legali. Noi non siamo uno studio legale e non diamo informazioni sui visti.

      View Comment

Scrivi un commento

Disclaimer

I testi del sito contengono informazioni generiche e non sostituiscono in alcun modo l’ausilio di un avvocato. Si consiglia di rivolgersi ad un professionista per ulteriori informazioni ed assistenza.

Pubblcità

Contatti

Servizio Clienti
eMail
Chat
Pubblicità
VLMiami
Clicca qui
Entra
info@viverelavoraremiami
Customer Service
USA Mobile:
Email:

Commenti recenti

Vai alla barra degli strumenti