Vivere, lavorare e studiare inglese a Miami

Lavorare a Miami o Lavorare a Londra. La Moda del Momento di Cercare Lavoro all’EsteroWorking in London and Miami. Trends of Working Abroad

Lavorare a Miami o Lavorare a Londra. La Moda del Momento di Cercare Lavoro all’EsteroWorking in London and Miami. Trends of Working Abroad

Cercare lavoro all’estero non è facile, oggi vediamo la differenza tra Lavorare a Miami oppure Londra iniziando da una domanda: è davvero una moda o è diventata una necessità quella di andare a lavorare a Miami o a Londra?

Confermiamo che si avverte uno spostamento verso le città internazionali pronte ad accogliere chi vuole rimettersi in gioco. Noi vogliamo essere i numeri 1 sul Lavoro a Miami ma sappiamo benissimo quali sono i limiti e i punti di forza di cercare lavoro in questa città. Come dicevamo in un precedente articolo la questione dei visti rappresenta un ostacolo importante per le persone interessate a trasferirsi negli USA e quindi è il limite e anche il punto debole. A Londra il problema dell’Immigrazione non esiste per gli italiani!

Vogliamo essere chiari e raccontarvi delle nostre perprlessita di quando abbiamo iniziato a fare questo lavoro.

I primi clienti erano persone che avevano deciso di prendere un anno sabbatico in America. Vivere Lavorare Miami era rivolto ad un pubblico di elite. Abbiamo pensato che era un servizio che tante altre persone avrebbero potuto usufruire. E così abbiamo inserito l’attività all’interno dei canali di massa per raggiungere il vasto pubblico.

Non abbiamo problema a svelare i nostri strumenti di lavoro perché non temiamo la concorrenza e perché vogliamo che questo progetto diventi tesoro per qualcuno.

Torniamo alla differenza tra lavorare a Londra e a Miami. La differenza è nella documentazione necessaria per essere assunti, la vicinanza dall’Italia, il costo del biglietto aereo e l’elasticità di prenotare le stanze per breve termine (1 settimana o 1 mese) . Londra agevola gli italiani su tutti i punti di vista: costa meno il biglietto, le stanze si affittano rapidamente e per breve tempo a costi bassi, non serve il visto per lavorare… penso che il concetto sia chiaro. Ma qual’è il punto di forza di LAVORARE A MIAMI? Se avete un’idea, potete aprire la vostra compagnia dall’Italia, richiedere una consulenza con lo studio legale per capire qual’è il visto più appropriato, avviare il tuo progetto, usare la forza di 50 stati che parlano la stessa lingua, godere del clima, delle infrastrutture moderne e tecnologiche, dell’apertura mentale, del senso civico, del rispetto delle leggi, dell’economia dinamica. Gli italiani possono aprire il proprio business e possono  farlo dall’Italia. Altra differenza, noi siamo qui ad aiutarvi a far crescere le vostre idee e progetti.

Chi volesse andare a lavorare a Londra possiamo dare un nominativo di una persona che ci vive e dà la possibilita di prendere alloggio, corsi di inglese, assistenza, etc…

Le persone che  decidono di ingaggiare il Servizio al Cliente di Vivere Lavorare Miami per trovare la giusta strategia per far crescere il loro progetto hanno come garanzia il 101% dell’impegno e della forza del Network. Chi vuole cercare lavoro presso una compagnia Italo Americana può sempre effettuare una ricerca approfondita  dei contatti o chiedere a noi di farlo. È importante presentarsi alle compagnie inerenti al proprio settore per fare vedere di essere un buon supporto per il business.  È necessario avere un curriculum in inglese ben strutturato (chiedete al servizio al cliente di ristrutturarlo se necesario info@viverelavoraremiami.com). Fate leva su conoscenze e amici. Sapere la lingua inglese è importante per vendere meglio la propria persona a chi sta ascoltando.

A tal proposito qui una lista di cose da non fare:

  • Cercare lavoro senza un CV
  • Cercare lavoro spiegando chiaramente che non parlate la lingua, avete bisogno di visto, e non avete una casa
  • Cercare lavoro dicendo che sapete fare un po’ di tutto
  • Rinunciare davanti alle difficoltà
  • Arrendersi
  • Smettere di trovare la soluzione
  • Non ascoltare se stessi

Consigli:

  • Avere un CV in inglese formato Americano
  • Nascondere le debolezze ed esaltare i punti di forza
  • Chiedere lavoro in un settore dove si ha esperienza
  • Non chiedere salari alti al primo lavoro all’estero
  • Avere un indirizzo di riferimento a Miami
  • Conoscere l’inglese base
  • Credere in se stessi
  • Non aver paura dell’insuccesso
  • Credere fino alla fine nelle proprie idee senza mai lasciarle
  • Iniziare con piccoli passi a costruire quello che si vuole
  • Avere chiaro che ogni giorno si mettono piccoli mattoni uno sopra all’altro per costruire i propri sogni

Testo scritto da VLMiami

 

Scrivi un commento

Disclaimer

I testi del sito contengono informazioni generiche e non sostituiscono in alcun modo l’ausilio di un avvocato. Si consiglia di rivolgersi ad un professionista per ulteriori informazioni ed assistenza.

Pubblcità

Contatti

Servizio Clienti
eMail
Chat
Pubblicità
VLMiami
Clicca qui
Entra
info@viverelavoraremiami
Customer Service
USA Mobile:
Email:

Commenti recenti

Vai alla barra degli strumenti