Vivere, lavorare e studiare inglese a Miami

MESSAGGERO DI MIAMI: lavorare all’estero

MESSAGGERO DI MIAMI: lavorare all’estero

Il Messaggero di Miami consiglia a tutte le persone che vogliono lavorare all’estero di non mollare il loro desiderio di partire. Il Messaggero di Miami usa il canale d’internet per raggiungere gli italiani e se avete voglia di raccontare le vostre idee e progetti fatelo pure. C’è una buona parte di italiani che è partita all’estero e una invece che è ancora a casa. Noi vogliamo saper da loro cosa pensano quali sono i loro dubbi. Non vogliamo spronarli a fare qualcosa contro la loro volontà ma vogliamo sapere qualcosa in più da loro.

Il Messaggero di Miami vuole inserirsi in una fetta di mercato nuova ed è quel mercato di persone che hanno idee e progetti ma ancora non sono partiti. Vogliamo entrare nelle case degli italiani e chiedere in che modo vedono gli italiani all’estero. Ovviamente il sito di Vivere Lavorare Miami è in grado di sostenere alcune iniziative e vendere servizi ma in questa sede vogliamo solo sapere quali sono i motivi per i quali un italiano che vuole partire alla fine non parte.

Ci vogliamo un po’ collegare a quello di cui si parlava con un paio di nostri amici su facebook..si parlava di non mollare i propri sogni e che quando si vuole davvero qualcosa la si insegue a SPADA TRATTA come dice CINZIA..guarda il post di facebook.

PERCHÉ LE PERSONE VOGLIONO PARTIRE MA NON PARTONO?

COSA TI SPINGE A NON PARTIRE?

LA CASA? LA FAMIGLIA? GLI AMICI?

5 commenti

  1. Vorrei andare a vivere a Miami domani, ma fra 3 anni mio marito farà 41 anni di contributi e quindi percepira la sua pensione a 57 anni. Penso che sarebbe più sicuro per noi lanciarsi a vivere dall’altra parte del mondo ma comunque dovrei trovare un lavoro per me, per vivere più tranquilli ma non lo so se sarà facile trovare lavoro a Miami a 48 anni. È questo il mio dubbio.

    View Comment
  2. Potete consigliarmi come si apre un food street un flirida? Cosa occorre! Grazie

    View Comment
  3. la sola cosa che mi rende molto dubbiosa è il timore di non trovare lavoro come dipendente, benchè conosca la lingua. La paura di non trovare lavoro dopo aver speso il budget con il quale partirei, è un rischio molto grosso per quanto mi riguarda. Molti dicono che il lavoro non è una difficoltà… che si trova facilmente… ma ne siamo poi così certi?! Sapete rispondere? Grazie a voi.

    View Comment
    • Leo

      Il rischio è davvero alto!!! Dovresti trovare un datore di lavoro disposto a fare la richiesta di visto nei tuoi confronti. Per questo motivo molte persone cercano di stabilire un contatto dall’Italia prima di mettersi in viaggio, altre persone si recano solo per motivi di studio, altri aspettano di vincere la lotteria della green card.

      Sappiamo che non è facile. Non vogliamo incitare nessuno a partire sprovvisti di informazioni

      View Comment
  4. ci ho pensato tante volte….non voglio lasciare la mia famiglia! ammiro le persone che partono ma credo che non faccia parte della mia natura e della natura di tanti ragazzi della mia età. questo sito fa un po sognare ad occhi aperti….grazie dello spazio.marina da milano

    View Comment

Scrivi un commento

Disclaimer

I testi del sito contengono informazioni generiche e non sostituiscono in alcun modo l’ausilio di un avvocato. Si consiglia di rivolgersi ad un professionista per ulteriori informazioni ed assistenza.

Pubblcità

Contatti

Servizio Clienti
eMail
Chat
Pubblicità
VLMiami
Clicca qui
Entra
info@viverelavoraremiami
Customer Service
USA Mobile:
Email:

Commenti recenti

Vai alla barra degli strumenti