Vivere, lavorare e studiare inglese a Miami

Pino Tedesco piu’ volte in nazionale italiana di karate e famoso dj romano ha deciso molti anni fa di vivere e lavorare a MiamiPino Tedesco from Karate to DJ and now live and work in Miami

Pino Tedesco piu’ volte in nazionale italiana di karate e famoso dj romano ha deciso molti anni fa di vivere e lavorare a MiamiPino Tedesco from Karate to DJ and now live and work in Miami

Pino Tedesco è stato membro della nazionale italiana di karatè. Ha praticato questa arte marziale fin da bambino quando invece di fare i compiti dopo scuola entrava nella palestra del quartiere per allenarsi con i grandi. Alcuni anni fa Pino si è trasferito a Miami. Oggi vogliamo chiedergli come la sua vita è cambiata?

Perché hai deciso di vivere e lavorare a Miami? Pino: Volevo andare via dall’Italia e così insieme a mia moglie e mio figlio ci siamo trasferiti a Miami! Credo che nella vita sia importante mettersi in gioco e non arrendersi mai davanti alle difficoltà. In un certo senso è stato come aver messo alla prova Miami e devo dire che ha passato il test!!

Come hai ottenuto il passaporto Americano? Pino: In Italia ero sposato con mia moglie che è Cubana e come tu ben i cittadini cubani hanno dei privilegi rispetto ad altri cittadini internazionali! Lei ha ottenuto i documenti appena a toccata il terreno Americano ed io ho potuto giovare di questo suo beneficio in quanto siamo sposati. Dopo 5 anni che avevo ottenuto la green card (carta verde) ho potuto fare richiesta della cittadinanza Americana.

Cosa vorresti dire agli allievi di karatè che ti stanno leggendo? Pino: Non li ho mai dimenticati. Sono sempre con me e mi seguono ovunque!

Che cosa ti piace di Miami? Pino: Mi piace molto il lato caraibico della città. Inoltre mi piace questo mix di energie, stili e culture!

Cosa ti manca dell’Italia? Pino: Mi manca l’Italia di prima e non quella di adesso!

Consiglieresti agli italiani che ti stanno leggendo di iscriversi alla lotteria della Green Card , oppure credi che nella vita quello che davvero conta è l’impegno e il sacrificio? Pino: La green card non esclude il sacrificio. Quando l’hai vinta devi metterci impegno e sacrificio per mantenerla e poi iniziare il tuo percorso Americano se così lo vogliamo chiamare!

Conosci qualche italiano che ha vinto la Green Card? Pino: Io stesso ho consigliato di partecipare ad un mio amico che l’ha vinta!

Di cosa di occupi a Miami? Pino: Faccio la gestione di proprietà altrui e lavoro per una compagnia NEST Casa che appartiene a una famiglia italiana molto ben vista sia a Miami che negli Stati Uniti. Questa famiglia Italiana da lavoro ha molte persone e rappresenta con orgoglio l’Italia e gli Italiani a Miami e in USA.

Vivi lontano o vicino dal mare? Pino: Dalla mia finestra vedo il mare, come scendo le scale sono praticamente in spiaggia! Se torneresti in Italia cosa ti piacerebbe fare? Pino: Quello che facevo prima!

Quanto tempo ci vuole per imparare l’inglese? Pino: Ancora non l ho imparato perfettamente!

Credi che trovare lavoro a Miami sia facile o difficile per un italiano? Pino: Dipende molto dalla forza di volontà…comunque Miami come l’America offre ancora molto!

Sei contento che i tuoi figli crescano a Miami oppure avresti preferito farli crescere in Italia? Pino: Sono strafelice che i miei figli crescano qui insieme a me e mia moglie. Oggi la nostra vita è a Miami!

Vuoi cambiare città oppure non ti vuoi muovere più da Miami? Pino: Ci saranno anche posti piu belli di Miami ma ormai ho ricostruito la mia sfera affettiva qui con la mia famiglia e i miei amici!

Hai parenti a Miami? Pino: mia suocera!

Oltre al karatè eri anche un famoso dj della capitale. Che cosa ti piace ricordare di quei tempi? Pino: La mia splendida città, la gente della notte ma non tutti possono capire…Devi aver lavorato a certi livelli per vivere quelle emozioni. Quando metti la musica nel posto che va più di moda al momento ti impegni al massimo e come tutti i lavori c’è anche sofferenza ma ti assicuro che vivi sulla tua pelle tante emozioni indimenticabili. Chi vive la notte e si sente di essere la notte può commentare per aiutarmi a far capire questo concetto a chi ci legge..

Quali sono i locali dove hai suonato nelle notti romane? Pino: il Tirreno a Fregene, il Lido a Fregene, Easygoing a Roma, Notorious a Roma, Bellablu a Roma, Jakie’o, Alien in via Velletri, Much More, Piper, Open Gate in via di San Nicola del Tolentino, Angelo Azzurro a Trastevere, Alibi di testaccio, Pantarei …e altri 100,000 di alto livello.. infatti i locali erano vissuti dai VIP e politici e da tutto il jetset romano e internazionale!

Hai suonato a Miami in qualche locale? Pino: Jemma, Badruitz, avvolte anche a bordo di yacht private!

Cosa pensi della gioventù di Miami? Pino: I giovani di qui sono po stereotipati, hanno tutti lo stesso telefono, hanno i capelli uguali, le belle macchine..sono poco creativi e molto meno intenrazionali rispetto alla gioventu di Londra e New York…anche musicalmente parlando stanno indietro!

Cosa vorresti cambiare di Miami? Pino: l’umidita d’estate!

Cosa pensi della gente di Miami? Pino: Sono lenti io accellererei i ritmi..tutto il resto è perfetto!

Intervista rilasciata a Vivere Lavorare Miami

3 commenti

  1. Piacere immenso di sentirti emiliano chiamami quando vuoi, 0013054091262

    View Comment
  2. Ciao Pino sono un tuo vecchio allievo di Karate anzi uno dei tuoi primi allievi forse,quando eri in Italia.
    Spero ti ricordi di me sono Emiliano Pecetta ci siamo sentiti nel 2010 mentre ero a Nagoja in Giappone per un campionato del mondo di Karate e ti ho scritto tramite facebook di un mio amico allievo di Berengario.
    Ora ho una società’ di trasporto persone insegno Karate e diciamo MMA ho 31 anni e mi piacerebbe incontrarti perché’ non puoi capire quanto ho sofferto quando sei andato via dall’ italia.
    Non ti ho più’ visto ho ricevuto sulla segreteria telefonica un messaggio che diceva che karatè non c’era più’ e che ti sostituiva Paolo Coloelli.
    Avevo 10 o 12 anni non ricordo ma ti vedevo come un idolo poi con Paolo grande maestro sono arrivato a vincere 4 campionati mondiali 4 europei e altrettanti nel mondo.
    Ora ho chiuso i rapporti da qualche anno con Paolo e mi dispiace di questo ma sono grande e maturo per fare le mie scelte.
    Ho una compagna che e’ una hostess alitalia di volo e un bambino di 1 anno e mezzo e mi piacerebbe portarlo a vivere a Miami perché’ molte volte sono stato negli Stati Uniti e penso che li farei grandi cose per la mia famiglia e a livello lavorativo per me.
    Per me arrivare li e’ facile e poco dispendioso se puoi scrivermi mi dai qualche consiglio su come richiedere la Green Card.
    Grazie spero ti faccia sentire prima di tutto perché mi farebbe troppo piacere.
    CIAO PINO
    Emiliano

    View Comment
  3. Nella vita tutto può accadere quando c’è spirito e forza d’animo…la vita è nostra e noi ce la scegliamo, non lasciare far fare agli altri..PINO sei un esempio per tutti,

    santo

    View Comment

Scrivi un commento

Disclaimer

I testi del sito contengono informazioni generiche e non sostituiscono in alcun modo l’ausilio di un avvocato. Si consiglia di rivolgersi ad un professionista per ulteriori informazioni ed assistenza.

Pubblcità

Contatti

Servizio Clienti
eMail
Chat
Pubblicità
VLMiami
Clicca qui
Entra
info@viverelavoraremiami
Customer Service
USA Mobile:
Email:

Commenti recenti

Vai alla barra degli strumenti