Vivere, lavorare e studiare inglese a Miami

Tour in Vacanza a Miami, Coral Gables e un po’ di Arte

Tour in Vacanza a Miami, Coral Gables e un po’ di Arte

I Tour in Vacanza a Miami prevedono la visita alla città di Coral Gables dove si può conoscere l’arte e vedere posti da mille e una notte.

Per tutte le informazioni sui Tour di Miami non esitate a scrivere una e-mail a info@viverelavoraremiami.com.

La città di Coral Gables è una delle principali città della Contea di Miami (Miami-Dade County) e per questo è facile credere che sia parte della città di Miami. In realtà la città di Miami, fondata dove si trova la stazione del treno, comprende poco più del quartiere chiamato Downtown. Tuttavia è facile confondersi; la corrispondenza locale non specifica quasi mai l’area ma indica solamente la città di Miami, lo Stato della Florida e il codice di avviamento postale. Tornando alla descrizione di Coral Gables possiamo dire che la città è assolutamente da vedere. Le strade sono indicate da pietre con su scritto nomi di condottieri, esploratori e città della Spagna per via dell’ammirazione verso quel popolo che un tempo scoprì l’America attraversando l’oceano. A tal proposito si ricorda via Malaga, De Soto e Ponce de Leon.

Il movimento sul quale è stata fondata la città è del 1809 ed è chiamato “Città Bellissima”. Questo movimento ha dato origine ad altre città del Nord America quali Detroit, Washinghton e Chicago, e ha la caratteristica architettonica tipica delle città aperte ad ospitare il flusso migratorio. È nota la presenza di piazze, strade larghe e monumenti. Piazze e monumenti non fanno proprio parte del paesaggio tipico Americano; percorrendo una delle la vie principali di Coral Gables, Ponce de Leon, si ha la sensazione di essere in Europa piuttosto che negli Stati Uniti.

Tra le cose importanti da vedere, oltre che percorrere le strade sommerse dalla presenza prorompente degli alberi di Mangrovia, ricordiamo la prestigiosissima Università di Miami che ospita ogni anno migliaia di studenti internazionali. L’Università ha la propria squadra di football che gioca un campionato nazionale ed è amatissima dai Maiemini e seguita da tutta la Florida e dai tifosi sparsi in America. L’Università è un vero simbolo e quasi tutto il mondo giovanile ruota intorno ad essa. Vi è lo storico Biltmore Hotel disegnato dagli architetti della “Shultze and Weaver” nel 1926 e costruito dai magnati John McEntee Bowman and George Merrick (fondatore della città di Coral Gables). Entrare in questo lussuosissimo Hotel è un’esperienza che non si dimentica facilmente. Infine ricordiamo la Piscina di Venezia (Venetian Pool) costruita nel 1924 con la pietra corallina che abbondava a quel tempo nella zona e fu utilizzata per costruire la maggior parte della città di “Coral” Gables. L’architetto che l’ha designata era l’americano Phineas Paist che, esaltato dalla bellezza della città di Venezia, ha riprodotto un mondo fuoriuscente dall’acqua utilizzando oltre 3.000 metri cubici di acqua fresca, facendole acquisire il primato della piscina più grande degli Stati Uniti d’America. La struttura è dotata di una grande cascata e di un sistema di depurazione molto costoso per mantenere l’acqua pulita e permettere alla roccia di mantenersi negli anni. La struttura, svuotata durante le opere di manutenzione, ha ospitato l’orchestra sinfonica sfruttando l’eccellente diffusione naturale della roccia corallina.

La città di Miami ha da offrire questo e molto altro. Invitiamo tutti gli italiani in prossimità del loro viaggio a mettersi in contatto per maggiori informazioni scrivendo al nostro Servizio al Cliente a info@viverelavoraremiami.com.

Torna alla prima pagina

Scrivi un commento

Disclaimer

I testi del sito contengono informazioni generiche e non sostituiscono in alcun modo l’ausilio di un avvocato. Si consiglia di rivolgersi ad un professionista per ulteriori informazioni ed assistenza.

Pubblcità

Contatti

Servizio Clienti
eMail
Chat
Pubblicità
VLMiami
Clicca qui
Entra
info@viverelavoraremiami
Customer Service
USA Mobile:
Email:

Commenti recenti

Vai alla barra degli strumenti